L’ACCABADORA (16 LUGLIO)

Domenica 16 Luglio #streetbooks2017 Dolianova
H 19:30 Pz Brigata Sassari, Dolianova #itinerariedescursioni
“Quanta Storia” itinerario storico e archeologico nel Parteolla”
Partiremo dalla piazza e scenderemo da Corso Repubblica sino alla Cattedrale. Li faremo un escursus storico del territorio, grazie agli elementi archeologici e artistici che vedremo nella chiesa e nel suo sagrato: il sarcofago strigilato romano, il fonte battesimale paleocristiano, gli affreschi medievali..sino ad arrivare ai periodi più recenti, segnati dal monte granatico. Dopo la visita a San Pantaleo, saliremo da via Trento verso Villa De Villa, dove arriveremo per le ore 21 circa.

H 21:30 Villa de Villa – L’ACCABADORA – Proiezione del film e incontro con il regista Enrico Pau e la sceneggiatrice Antonia Iaccarino

BIBLIOSITTING (DAI 6 ANNI IN SU ) laboratorio a cura di Eliana Aramu :
Disegni e proiezioni con “Totoro, Satsuki e Mei”

L’accabadora Alla fine degli anni Trenta, la trentacinquenne Annetta, una donna solitaria e silenziosa sempre vestita di nero, vive in un piccolo centro nelle campagne sarde. Custodendo un terribile segreto del passato, passa le giornate nell’attesa di una chiamata e, quando ciò avviene, apre una vecchia sacca contenente una mazzuola di legno, un vecchio cuscino e uno specchietto spaccato. Da quel momento, qualcosa di imprevisto la porterà a Cagliari e le cambierà la vita, facendole scoprire di potersi staccare dal suo ruolo di accabadora, figura della tradizione sarda il cui compito è aiutare i morenti a trapassare.

Enrico Pau è nato e vive a Cagliari dove insegna nelle scuole superiori e all’Università di Cagliari. Le sue prime esperienze artistiche raccontano di un grande amore per il teatro frequentato in tanti ruoli, dalla recitazione, alla regia, all’organizzazione. Nel suo passato ha fatto esperienze sceniche importanti come lo spettacolo “Il Brutto Anatroccolo” con le musiche di Giorgio Gaslini eseguite da Paolo Fresu, o iI comabattimento di Tancredi e Clorinda (Clorinda l’Africana) per ensemble barocco e musicisti senegalesi.
Nel 1996 realizza il suo primo cortometraggio La Volpe e l’Ape, premiato a Visioni Italiane di Bologna e Siena in concorso a Clermont Ferrand e Angers.
Il suo primo lungometraggio Pesi Leggeri interpretato da Claudio Morganti e scritto con Aldo Tanchis è stato selezionato in concorso al Festival del Mediterraneo di Montpellier. Il suo secondo lungometraggio Jimmy della Collina, tratto da un romanzo di Massimo Carlotto e scritto con il premio Solinas Antonia Iaccarino, ha debuttato al Festival di Locarno nel concorso internazionale vincendo il premio Cicae e altri quattordici premi in giro per il mondo, fra cui due al Festival di Giffoni con selezioni in importanti festival internazionali come Karlovy Vary, Shangai, Palm Springs. Nel 2015 dirige Donatella Finocchiaro ne L’accabadora.

Antonia Iaccarino
Nata a Napoli il 31.10.1970, nel 1995 vince una menzione speciale al Premio Solinas per la sceneggiatura originale “Domani chissà” e nel 1997, allo stesso concorso, il primo premio (ex aequo) con la sceneggiatura originale “E così sia”.
Nel 1998-99 frequenta il III Corso RAI per sceneggiatori e fino al 2007 lavora come sceneggiatore di fiction tv per RAI e Mediaset.
In ambito cinematografico è autrice, assieme al regista Enrico Pau, della sceneggiatura del film “Jimmy della Collina” (premio “CICAE/Arte & Essai” al Festival Internazionale del Cinema di Locarno nel 2006, e inoltre premiato a Mons, Villerupt, Bastia, Sulmona e Giffoni); del 2008 è il film “Tutto Torna” di Enrico Pitzianti, con il quale scrive la sceneggiatura. E’ inoltre autrice, sempre assieme a Enrico Pau, della sceneggiatura de “L’accabadora”, lungometraggio da soggetto originale (autori Iaccarino, Igort, Pau), che dopo aver ricevuto il contributo ministeriale per lo Sviluppo di Progetti di Lungometraggio, è attualmente in fase di produzione per la Film Kairos.
Nel 2007 pubblica il romanzo “Costanza e la controra” (Robin Edizioni).
Nel luglio 2011 esce il nuovo romanzo “Il figlio della santa” per Fandango Libri.

Vi aspettiamo

 

Annunci